Chi siamo

La Blockhaus Climbing Garage nasce nel 2012 da un piccolo gruppo di arrampicatori con l'intento di condividere spazi e passione. La prima Block è una stanza di 100mq totali nella quale si allenano perlopiù rocciatori, non a caso il nome è un omaggio alle nostre montagne Abruzzesi. Nel giro di pochi anni cambia lo scenario dell' arrampicata sportiva in Abruzzo, in tanti approcciano al mondo della scalata attraverso il bouldering iniziando a schiudere uno sport sempre stato di nicchia, praticandolo fine a sé stesso e non necessariamente come allenamento per la roccia, cambia di conseguenza l'organizzazione interna che si adatta ad un altro genere di arrampicatore. Di conseguenza, lo staff della Blockhaus subisce mutamenti assestandosi poi attorno a tre immagini che attualmente ne rappresentano un pilastro fondamentale. Nel 2017 nasce la Blockhaus Climbing 2.0 ! 

Massimiliano Palmucci : Falesista di grande esperienza, il suo primo approccio con l'arrampicata è in tarda età se ci confrontiamo con il momento presente, precisamente a 28 anni, ma se ne innamora subito e dopo quel primo incontro ne seguiranno molti altri alla ricerca della difficoltà e del puro piacere . La sua scalata è lenta, pacata e metodica ed è per questo che viene collocato nella "vecchia guardia" abruzzese, con diverse FA (Prime Salite) a suo nome . 

Simona Montesanti : Ha l'opportunità di provare per la prima volta in falesia e qualche anno dopo approfitta della prima palestra boulder nella sua città per seguire un corso di arrampicata. Anche lei inizia la pratica a 27 anni ma con grande costanza tanto che dopo 2 anni è già parte del progetto Blockhaus. Durante il suo primo periodo di vita arrampicatoria pratica perlopiù falesia e solo dopo anni si manifesta la sua predilezione per il boulder outdoor. Partecipa anche a gare regionali strappando qualche podio ed il titolo di Campionessa Regionale lead nel 2015 

Andrea Festa : Incontra l'arrampicata sportiva in una sala boulder ma non rimane confinato all'indoor , tutt'altro , inizia una personale ricerca della scalata tra grandi montagne e piccoli massi . Si dedica con lo stesso impegno all'alpinismo, alla falesia ed infine al bouldering ottenendo discreti risultati in tutte e tre le discipline. Ma la sua sete di avventura è talmente viva che abbraccia la montagna a 360° inserendo nelle sue attività sportive anche mountainbike (di cui diventa istruttore), sci alpinismo , trenkking e molto altro.